RASSEGNA STAMPA

IL NUOVO CORSO WAVE

Abbiamo il piacere di condividere una grande ed importante novità in casa Wave.

In un’ottica orientata al potenziamento della propria struttura e volta al raggiungimento di obiettivi importanti non solo in Italia ma anche in un contesto internazionale, annunciamo ufficialmente l’ ingresso nel nostro Team di Pietro Gubellini, che sarà il driver degli effettivi di Erik Bondo in Italia e all’estero e sarà affiancato da Federico Esposito.

Read more

A 11 ANNI

A 11 anni,in 1.12.7, Louvre si dimostra ancora un Fenomeno della Natura.

Piccolo,ma perfetto nel modello morfologico, e dotato di un talento da fuoriclasse, l’11 anni Louvre,amatissimo portacolori della scuderia Wave, Domenica 21 Febbraio 2016,sulla pista del Visarno di Firenze si è mostrato in condizioni eccellenti, dominando da un capo all’altro l’evento clou del convegno, il Premio Foresto Franchi(euro 9.900), una stringata ma qualitativa condizionata per anziani sul miglio.

Read more

SAVANNAH BI – PREMIO FRATELLI GANCIA

Domenica 27 Dicembre 2015 il pubblico buongustaio del Visarno, oltre a poter usufruire della degustazione gratuita della qualità del spumanti italiani Gancia, sponsor della giornata di trotto, ha potuto assistere al ritorno folgorante ai vertici del Trotto Italiano della 4 anni Savannah Bi, portacolori della Wave, che in coppia con un determinato Federico Esposito ha valorosamente stravinto in 1.12.4 la durissima sfida sui 1600 metri con i primaserie Sing Hallelujah e Sharon Gar nell’evento clou del convegno fiorentino, il Premio Fratelli Gancia(euro 10.450), un raffinato invito per cavalli di 4 anni d’alto livello.

Read more

AICCA AL LOTTERIA DI AGNANO

Sono voluti venire tutti, c’era da aspettarselo. Nella riunione a Palazzo delle Biade di giovedì notte su chi doveva essere inviato ad Agnano, in rappresentanza dell’associazione, rischiava di degenerare e, per evitare la rissa, è stata decisa una spedizione molto rappresentativa che ha richiesto addirittura l’impiego di tre van per il viaggio.
La festa del trotto per eccellenza non ha deluso le aspettative, la passione e la gioia dei napoletani hanno fatto il resto. Finalmente un giorno, dopo tanto tempo, dove la crisi del settore, il non fare dei politici, il ritardo della delega fiscale e del pagamento dei premi, i disaccordi atavici delle categorie, sono rimasti fuori dai cancelli.
Napoli, la sua gente, il suo chiasso festoso e coinvolgente hanno gridato e risposto tutti insieme contro coloro che hanno agito, per troppo tempo, consapevolmente o no, per far morire questo sport meraviglioso.
Hanno detto no in 20.000, lo hanno urlato tra evoluzioni di carrozze d’epoca, musica prorompente, giochi di bambini scatenati nelle tante attrazioni predisposte per loro dalla Società. Si sono viste intere famiglie che, già dall’apertura dell’ippodromo, si accaparravano i posti migliori per vedere le corse, con tanto di borse frigo e immancabile megafrittatona di pasta oltre ad ogni genere di conforto accessorio, di cui avevano fatto incetta nei tanti posti di ristoro, presenti sul campo, oltre ai ristoranti e la grande pizzeria. Tutto per tutti e per tutte le tasche. Anche gli inservienti, i tecnici, gli ambulanti avevano a portata di mano il programma delle corse, pronti a giurare sulle possibilità di Rombo di Cannone, beniamino locale o sulla quarta epica vittoria Mack Grace. Un atmosfera Fantastica che ci ha coinvolti tutti.
Infine gli attori, i nostri valorosi associati, che si sono dati battaglia, senza esclusione di colpi, fino all’ultima corsa, dove Miguel ha fatto il record della giornata nell’invito di chiusura, quasi a dire “Avete visto, anch’io dovevo esserci nella corsa delle corse“.
Tanti hanno commosso, come Mack Grace e Rombo di Cannone, altri sorpreso come il vincitore Vincennes, e la giovane “Bambina” Radiofreccia, altri hanno deluso, come Pascià Lest, ma questo fa parte delle corse e delle aspettative, non tutti possono vincere.
Tutto è stato meravigliosamente riassunto nella frase di un allenatore svedese, L.Nilsson (Dream Take Time) che ha detto: “Ho fatto più di 2.000 km per partecipare, poi dopo 500 metri il mio ha rotto e si torna a casa con altri 2.000 km da fare, ma non importa, al clima, alla gente, alla festa e all’accoglienza e…alla pizza che ho trovato, non avrei rinunciato per niente al mondo”. Comunque, ha aggiunto poi in tono più basso e confidenziale, “Visto che da voi ci vuole almeno un anno per riscuotere il premio, ci vuole altrettanto tempo per capire di aver realmente perso e questo ci diluisce il dispiacere!!!”. Questa perla di filosofia nordica ci ha donato comunque un ulteriore sorriso in una giornata che ce ne ha regalati a profusione e che custodiremo gelosamente per i momenti bui.

03

 

00

 

 

Read more

GALOPPO & TROTTO 15/02/2015

Cavalli dell’Anno 2014, le foto delle premiazioni
Nella domenica torinese del G.P. Locatelli vinto dal trottatore napoletano Oneghin Del Ronco a poche settimane dalla vittoria dell’Encat sempre a Torino, ad Agnano si premiavano i migliori del trotto e del galoppo nazionale dell’annata appena conclusa con i trofei “Cavalli dell’Anno 2014″ in diretta tv sul canale 220 Uniresat.
Hanno ritirato per il galoppo, Nicola Galli per Cheri Good (2 anni femmina) premiato da Margherita D’Angelo; Felice Villa per Hero Look (2 anni maschio) e Final Score (3 anni femmina) premiato da Stefano Luciani e Paola Gaetano; Luciano Monaldi rappresentato da Stefano Luciani per Priore Philip (3 anni maschio) premiato da Massimo Torchia; Agostino Affè rappresentato da Federico Raccichini per Lucky Serena (femmina anziana) premiato da Niki Luciani; Incolinx rappresentato dall’allenatore Raffaele Biondi per Duca Di Mantova (maschio anziano) premiato da Luca D’Angelo; Luciano Monaldi rappresentato da Stefano Luciani per Priore Philip (cavallo dell’anno) premiato da Pier Luigi D’Angelo che ha ricordato Lollo Luciani con un lungo applauso.
per il trotto hanno ritirato: Libero Spiezia per Titty Jepson (2 anni femmina) premiato da Marco D’Angelo; Antonio Somma rappresentato da Lubrano per Tony Gio (2 anni maschio) premiato da Oreste Trudi;Francesco e Roberta D’Avino per Sharon Gar (3 anni femmina) premiati da Massimo Pignatelli Comitato Ippico Campano; Giancarlo Borini rappresentato da Valter Ferrero per Sceicco (3 anni maschio) premiato da Camillo Alfano; scuderia Wave rappresentata da Maria Prudente per Radiofreccia Fi (4 anni femmina) premiata da Enzo Giordano; Roberti Bi (4 anni maschio) ha ritirato Marco D’Angelo; Mirco Mambelli, Roberto Righi e Rentanen per Prussia (femmina anziana) premiati da Luca D’Angelo; Antonio Daponte rappresentato da Sandro Moscati vicepresidente Anact per Mack Grace Sm (maschio anziano) premiato da Michele Giugliano; Mirco Mambelli, Roberto Righi e Rentanen per Prussia (cavallo dell’anno) premiati da Gianni Formisano presidente della commissione infrastrutture e lavori pubblici del Comune di Napoli e Pier Luigi D’Angelo presidente di Agnano.
Inoltre, tre premi speciali sono stati assegnati ad Alpha Two miglior ostacolista, Sugar Rey derbywinner (ha ritirato Paolo Romanelli premiato dal presidente dei gd campani Andrea Masella) e Smeralda Jet vincitrice delle Oaks del Trotto (Giuseppe Selvaggio premiato da Aldo Migliaccio).

Read more